LOST 4 – the end

Non solo la quarta stagione (bellissima) di LOST è finita (trasmessa su Rai Due, almeno il canone serve a qualcosa) ma settembre parte pure di lunedì e si torna al lavoro. Non poteva iniziare peggio.
Non so se resisterò ad aspettare la prossima stagione. E’ finito il gran finale da meno di un’ora e sono già in crisi di astinenza.

Lost 4.2. La bionda

Dialogo da un flashforward (ciò che avviene dopo che saranno salvati dall’isola)
Elsa: Che dici, andiamo?
Sahid: No, perché…
– Dovremo pure alzarci da questo letto prima o poi…
– …perché?
– perché sono sicura che dovrai andare a seguire da vicino l’evolversi del tuo lavoro. Non mi dici mai nulla…
– e che c’è da dire? E’ solo un lavoro… (si abbracciano)
– io….non so niente di te. Capisco che tu non voglia parlare dell’incidente, di quello che hai passato. Ma parlami di te adesso, quello che provi. E’ questo quello che si fa tra innamorati, giusto?
– …innamorati?
– …..si. (si baciano teneramente)
– D’accordo. Basta segreti. Che cosa vuoi sapere?
Trilla il cerca persone.
– E’ qui! Il mio capo. Io…..devo andare!
– Ora? Dove?
– All’Hotel Adlon! Dov’è il mio vestito?
Lei si alza e va in bagno a vestirsi, in tutta fretta. Sahid la guarda sconsolato e triste
– Elsa! Devi lasciare Berlino! (si alza anche lui e si veste)
– che vuoi dire?
– molto presto tutti cominceranno a domandarsi che cosa è successo al tuo capo. Meglio che tu non sia qui a rispondere!

Lei lo guarda facendo finta di non capire
– Il mio capo? Questo ….ha a che fare con il mio capo? Chi sei tu…..? ….. Il caffè…. eri lì per incontrarmi. Mi hai usata per arrivare al mio capo. (mostrandosi dispiaciuta) – E dimmi… Chi si domanderà che gli è successo?
– E’ bene che tu non sappia.
– Lo ucciderai….LO UCCIDERAI!! Ma lo conosci almeno?
– Il suo nome è su una lista!!
– Una lista!!! Quale lista?? Tu hai una lista??
– Il mio capo ce l’ha!
– E chi è?? Uccidi delle persone solo perché sono su una lista!!! Senza fare domande???
L’uomo per cui lavori non è un economista!

Lei cambia espressione del volto. Si fa forza. Non è più dispiaciuta. Si gira, gli punta una pistola e gli spara. Lui cade sul letto. Lei prende il cellulare e dice (in tedesco)
“Dovevi chiamarmi alle dieci e mezza. No, non l’ho ucciso. Adesso non ci rivelerà mai il nome. Perché dovrei tenerlo in vita? .. No, non ne aveva idea (sorridendo). Va bene, d’accordo. Te lo porto. Lascia l’albergo. Ti raggiungo alla base segreta. ”
Sahid prende un oggetto e lo lancia contro uno specchio, rompendolo. La bionda va verso di lui
– che cosa credi di

In quell’attimo lui si lancia sulla sua arma, e le spara dritto due colpi di pistola. Lei ricade a terra lasciando una scia di sangue sulla parete verso cui era appoggiata, emettendo un sordo rantolio, e muore.

Lost 2.1

Non male il reinizio. Buona l’idea del giro del mondo, ottima l’ambientazione di quella specie di bunker, anche se non sono riuscito a capire il computer qual era (dice “sono 20 anni che non ne vedo uno” quindi…).
Direi poi che si vede bene solo registrato, in modo da mandare avanti velocemente la pubblicità (ancora più insopportabile in una serie come questa)

Jack Shepard è il mio eroe


Stasera niente Lost. C’era la partita di calcio (persa) dove giocava l’Italia U21.
In compenso via Daveblog la rubrica “la cazzata del giorno” (il post doveva andare su “Un’altra splendida occasione per”). Per la cronaca è la critica a Lost di un giornalista.

Lost è una delle più grosse boiate mai apparse sui nostri teleschermi

Prima che parta un fitto lancio di ANGURIE, considerate che non l’ho detto io, ma lui. Ora, io penso questo: un blogger ha l’autorevolezza (nulla) per potere stroncare qualsiasi cosa con mezza riga, un critico della carta stampata decisamente meno. Anche perchè, se ho capito bene, il tizio prima ammette l’inconsistenza del proprio giudizio, poi confessa di aver visto tutte e venti le puntate, infine liquida la questione dicendo che:

su quell’isola sperduta non succede mai niente

Idee poche e ben confuse: legittimo il dissenso, ci mancherebbe, ma esplicitare con un minimo di approfondimento, visto che c’è gente che spende soldi per comprare Il Giornale, pare brutto?

Lost 1.8

Jack alla fine sembrava il Migliore, ma è inciampato sul matrimonio. Single era perfetto. Invece riecco la proverbiale buccia di banana della sceneggiatura: voglio dire, che uno come lui dovesse essere sposato con una bella ed innamoratissima donna locale, era scontato. E invece va proprio così.
Almeno rimane Affidabile, che è sempre una dote rara, specie lì, anche se “sa nascondere molto bene le cose”, come dice Kate.
Kate mi fa letteralmente impazzire, nella parte della stronza gatta morta.. D’altro canto, pistole e smania di uccidere a parte, ha lo stesso identico piglio caratteriale della mia attuale…vabbè, andiamo avanti.
Locke inizia a starmi sulle palle nella sua natura di “uomo che sa” (cosa?). Perché all’inizio sembrava uno Strano ma Affidabile. Quando però uno così si trasforma in Strano ma Inaffidabile il discorso cambia: se menti vai nel girone dei Cazzoni, insieme a Charlie, a quello che è sempre incazzato e qualcun altro che mi sfugge.
Il ciccione comunque è sempre uguale, sarà che Gianluca dice che c’è un motivo: aspetto ardentemente di conoscerlo.
Per finire, bella la scena dei due coreani che piangono e si abbracciano: questa tensione, questo pathos…sembrano ben realizzati. E la scena della stronza americana che commenta al tavolino le loro mosse? “Ecco che scrivono il primo capitolo di memorie di una Geisha”. Lei è una sfinge, ma che ne sai, se è andata sul serio così. Non me ne stupirei. Magari è successo ai Parioli.

Lost 1.7

Questa storia dei numeri mi lascia molto perplesso. Numeri che portano sfiga, isole che parlano e danno segni. Ma da quando in qua un’isola può dare dei segni? Per non parlare dei numeri con la maledizione addosso.
Bellina la storia del ciccione che vuole fare del bene. Peccato. Charlie invece mi sta oramai sempre più sulle palle, soprattutto dopo che ho saputo che è il fidanzato ufficiale della bella Kate. Nella vita reale sarà meno schizofrenico del suo personaggio? sgrunf..
E a proposito di cose che non vanno, anche questo episodio mostra almeno un buco. Cos’è questa storia della radio di un aereo caduto – presumibilmente – decine di anni fa che ancora è funzionante? E che batterie aveva quell’aereoplanino? Nucleari?
Hanno trovato un prete nell’aereo, ma era finto. Inizialmente ho pensato che mancasse un prete nel telefilm – per fortuna, dirà qualcuno, ed ora anche io: immagino infatti quante cazzate gli avrebbero fatto dire. Idealmente, Dio, è ancora fuori dalla saga, e spero che ci rimanga a lungo: l’isola “che manda segni” e i suoi fantasmi mescolati nella mente dei protagonisti sono già inquietanti. :)

Lost 1.6

Mi sta sempre più prendendo… questa serie!
Domande…
Perché il ciccione non dimagrisce? Dopo un mese di dieta forzata (anche se mangia solo quello che c’era sull’aereo, e ne dubito, deve aver avuto modo di cambiare alimentazione rispetto a prima) dovrebbe vedersi un cambiamento, vista la sua obesità. Invece è perfettamente identico al primo episodio. Questo, in un serial che si svolge in un’isola sperduta, dovrebbe essere un dato importante per lo sceneggiatore.
Bello il gioco del mai! Molto. Lo devo rifare, con qualcuno che dico io… E comunque almeno ad una domanda mentono entrambi: quando lui dice “mai ammazzato un uomo”. Ma bevono entrambi. Ma nello stesso episodio si vede proprio lui che uccide.
Charlie (il rocker fallito, omicida e finto) mi ha molto deluso. E poi quel dialogo… Sahid doveva rispondergli l’unica cosa saggia: che non si vendica qualcosa o qualcuno ammazzando la gente.
Il negro mi sta sempre più’ sul cazzo. E non è razzismo: è lui che è un coglione (cioè la sua parte lo è). Se la prende con tutti, usa le mani prima del cervello, ha l’incazzatura facile, e che diamine, io gli spaccherei la faccia. E poi fa quello buonino, il “padre mancato”. Fanculo.

Lost di Pasquetta

Imprecisioni di sceneggiatura e di regia… per un telefilm di così alte pretese, prentendiamo molto. Shannon (la fighetta stronza) ha sempre un perfetto trucco ma soprattutto denti bianchi splendenti. Come fa in un’isola deserta? Si lava con lo sbiancante? Da un mese?
Charlie (il rocker fallito) ha la barba, ok, pero la sua è curata. Nessuno si metterebbe a curare la barba in una situazione simile no? Men che meno uno che non se la curava neanche nella vita “civile”, come si vede dai flashback.
E a proposito di barba.. quasi tutti hanno la barba precisamente di qualche giorno. Alcuni, addirittura sono ben rasati. Non è un mese che stanno li? Perchè nessun maschio ha ad esempio la barba di un mese, dunque?
Se Etan (quello che non c’era nella lista) voleva Claire, perché l’ha chiesta a Charlie e non se l’è invece andata a riprendere lui, visto che era capace di arrivare da solo benissimo alla spiaggia? E’ illogico.
PS. Lo stacchetto di Raidue con i suoni secchi e immagini veloci è meraviglioso.