Perfetto per gli esteri

Roma, 22 apr – (Italia Estera) – In un’intervista a ‘Repubblica’ a D’Alema viene chiesto se sarà il ministro degli esteri. D’Alema risponde: “Non esiste al mondo. Chi dice che abbiamo gia’ concordato una nuova spartizione degli incarichi di Governo e’ solo un mascalzone. Io nel governo non ci entro manco morto. Non e’ una ritorsione, sia chiaro. E’ giusto che ci entri Fassino, invece”. Ed al Quirinale?
“E no”. Il Presidente dei Ds dice: Adesso basta con questo giochino. Fatemi il favore, non associate piu’ il mio nome a nessuna carica. Non vorrei essere costretto ad un altro diniego preventivo…”.

(Italia estera)
Si attende di mettere alla prova il neoministro. Anche sulla sua capacità linguistica. Il francese lo parlicchia (in seconda media fu rimandato), l’inglese – a quanto pare – poco o nulla.
(dal Giornale)
E non ho neanche toccato il tasto antipatia :D