Su Mons. Galantino, Immigrazione, ruolo dei cattolici.

Ieri sono ritornato dal mare . Ho passato delle belle giornate con il mio nipotino Francesco, scoprendo che fare il nonno non è semplice, ma bello. Oggi sono a Tribulina di Scanzorosciate e registr…

Sourced through Scoop.it from: savinopezzotta.wordpress.com

Savino Pezzotta sempre lucido e condivisibilissimo: da leggere

See on Scoop.itLG Post

Questa generazione non capisce quand’è il momento di crescere | VICE | Italia

Alla nostra generazione è stata negata la possibilità di crescere, e le conseguenze sono tutte intorno a noi: se i trent’anni sono i nuovi venti, qual è il momento giusto per diventare adulti?

Source: www.vice.com

Un’analisi, raccontata in presa diretta, da un protagonista dell’età "di mezzo", quella dei 30 anni, e del difficile passaggio dall’età adolescenziale a quella adulta, sempre più sfumato e spostato in avanti negli anni.

See on Scoop.itLG Post

Quella ricerca di senso (dalla psicologia al coaching e ritorno)

psicologia-pnl -crescita-personale.jpg

“The state of your life is nothing more than a reflection of the state of your mind.”
─ Wayne W. Dyer

 

Meridiano dello stomaco.

Avevo sentito questo termine da un conferenziere famoso, Igor Sibaldi. Mi aveva colpito una frase: “Se a una persona togli un dolore al ginocchio, magari puoi fargli peggio; metti che ha un problema col meridiano dello stomaco e gli sale a livello gastrico”. Questa parola fa scattare subito la mia attenzione. Così ho cercato qualche riferimento web, e ho trovato una pagina interessante dove spiega cos’è questo meridiano e quali problemi può causare. Ma dopo aver letto, ho visto la biografia della persona che scriveva questo sito, e non mi ha rassicurato. E anche alcune persone, anzi molte persone con cui sono entrato in contatto in quest’ultimo periodo hanno questa cosa in comune: credono in qualcosa che va oltre le mie conoscenze medie. Così ho cercato di capirne di più.

*    *    *

Da alcuni anni si stanno sviluppando tutta una serie di figure professionali – ben consce che la ricerca di senso è alla base dell’agire umano – che aggirano il problema della motivazione dandone una connotazione diversa. Sono gli stessi psicologi, che spostano il discorso dalla ricerca di senso alla ricerca di una tecnica, o una metodologia efficace. Alla base di questo filone di pensiero – banalizzando – c’è una constatazione, ovvero che il cognitivismo classico che per tanti anni ci ha accompagnato nella ricerca di senso, analizzando la storia, il vissuto emotivo, il padre, la madre, la nonna, i fratelli, l’attaccamento e tutto quello che ha caratterizzato il passato della persona – spesso non risolve il problema. O per meglio dire, la persona riesce ad avere un quadro del proprio passato ma non cambia, capisce qualcosa di sé ma non modifica il suo agire, o non lo modifica abbastanza. In altri termini capire non porta automaticamente al cambiare, come invece si riteneva accadesse nei casi ben formati di psicanalisi.

The post continues at: http://www.lucianogiustini.org/blog/archives/2014/11/quella_ricerca_di_senso_dalla_psico.shtml

LE 7 TIPICHE ABITUDINI DELLE PERSONE INFELICI

La ForzaDellaNatura's Blog

unhappy“Basta poco per rendere felice una vita; è tutto dentro di te, nel tuo modo di pensare.”– Marco Aurelio

Le circostanze esterne possono certamente rendere la nostra vita complicata. Ma un ruolo estremamente importante – spesso decisivo – nel costante tentativo di essere felici è svolto

  • dal nostro pensiero,
  • dai nostri comportamenti
  • dalle nostre abitudini.

Se sulle circostanze esterne spesso non abbiamo il potere di incidere perché al di fuori della nostra sfera di influenza, il nostro atteggiamento e le nostre abitudini sono invece elementi sui quali abbiamo la possibilità di esercitare un controllo totale.

Ecco degli esempi di alcune delle abitudini quotidiane più distruttive che le persone infelici si creano da sole e che contribuiscono a minare in modo decisivo la loro felicità.

1. Temono il giudizio degli altri.

Molte persone hanno una preoccupazione costante nei confronti delle opinioni e dei giudizi degli altri al punto che, pur…

View original post 1.389 altre parole

Andrea Leone: c’era una volta l’Eur Adesso trionfa il degrado

Il figlio del grande regista: ostaggi delle prostitute. «L’unico momento in cui è stato risolto il problema delle lucciole fu quando Gava era ministro dell’Interno»

Source: roma.corriere.it

Testimonianze sul degrado inarrestabile dei quartieri di Roma. Questa volta tocca all’Eur..

See on Scoop.itLG Post

L’Harley-Davidson di Papa Francesco venduta ad una cifra record

See on Scoop.itLG Post

Si è svolta ieri al Grand Palais di Parigi l’asta di Bonhams che ha visto come protagonista la moto del Pontefice, donatagli il giugno scorso dalla Casa di Milwaukee in occasione della festa per i 110 anni di Harley-Davidson. La moto ed il giubbotto in pelle, anch’esso firmato, sono stati battuti a 299.000 euro

Luciano Giustini‘s insight:

Venduta in 6 minuti: tanti sono bastati per l’Harley Davidson firmata da Papa Francesco e piazzata alla cifra record di 241.500 euro

See on www.motociclismo.it

La mia booklist e playlist 2013

lgbl.png

 

Ecco le mie top ten di libri e musica per l’anno che si sta concludendo. Qualcuno è del 2013 qualcun altro un po’ più vecchiotto, ma tutti sono nella mia lista dei consigliati.
 
Booklist
– Principi di Web Design, Joel Sklar, Apogeo. Un testo fondamentale per chiunque si occupi professionalmente di sviluppo web, o di formazione in quest’ambito. (link)

– Programmazione Web lato server (2a edizione aggiornata, che è praticamente la 3a, attenzione), di Vincenzo Della Mea, Luca di Gaspero, Ivan Scagnetto. Ben fatto ma soprattutto, cosa rara nel campo del Web tecnico, non è una traduzione da un testo americano ma è stato scritto da tre (bravi) docenti universitari italiani. (link)

– Cyberteologia, Antonio Spadaro S.J. E’ del 2012 ma lo consiglio vivamente lo stesso, anche a chi non è credente. (link)
Tutti i racconti, Flannery O’Connor, Bompiani. Consiglio in particolare ‘Everything that rises must converge’ e ‘La vita che salvi può essere la tua’. (link)
Ergonomia cognitiva, F. Di Nocera, Carocci. Un approccio molto tecnico ma una materia fortemente innovativa. Se interessati, consiglio anche i companion Che cos’è l’Ergonomia cognitiva dello stesso autore e Metodi di Ergonomia cognitiva, di Fabio Ferlazzo. (link)
Cognizione e comunicazione, E. Arielli, il Mulino. Di qualche anno fa, ma rimane un testo fondamentale scritto in modo tecnico e preciso.(link)
L’etica della comunicazione nell’era digitale, Ignazio Sanna. Piccolo saggio economico e molto interessante, è un insieme omogeneo di contributi di vari autori, tra cui il già citato Antonio Spadaro e Chiara Giaccardi (link)
– God Mechanics, Guy Consolmagno (si trova purtroppo solo su Amazon US), il gesuita astronomo che è tra l’altro intervenuto al nostro TEDxVDC con uno degli interventi più intriganti.
HTML 5 e CSS 3, di Gabriele Gigliotti, “tecnico ma non troppo”, è utile sia per chi vuole aggiornarsi alla prossima (ma già attuale) versione dei due linguaggi del Web, sia per un approccio iniziale all’argomento. (link)
JQuery, Guida per lo sviluppatore, Rob Larsen e Cesar Otero. Un testo tecnico di ottimo livello per approfondire il “secondo” linguaggio del Web dopo quelli appena citati. (link)

 
Playlist
No rest for the wicked – Dub FX (artista geniale e inconsueto) Youtube-link (se vi piace, consiglio anche questo YT-link )
Never let me down again – Depeche Mode YT-link
Nothing’s Impossible – Depeche Mode YT-link
Safe and Sound – Capital Cities YT-link
The Lamb – Tenebrae Choir YT-link (che fa parte della colonna sonora de La grande bellezza di Sorrentino, che merita tutta)
Go Slow – Nolan ft. Amber Jolene (Per lavorare bene al computer) YT-link
Missing – Everything but the girl – Missing (I miss you like the desert miss the rain..) YT-link

Let her go – Passenger  YT-link
Moonlight Sonata di Beethoven YT-link Per andare sul classico.
Tutti di Adele, ma un paio d’anni fa è uscito questo remix (YT-link) di Rolling in the deep a cura di Tom Buster che, se vi piace sgranchirvi un po’, è ottimo.
Per finire, invece, una mini “all-years” di brani che non potevo non citare..
High Hopes – Pink Floyd (la mia preferita in assoluto, ogni volta mi fa venire la pelle d’oca), ce ne sono molte versioni, qui un live al Royal Festival Hall YT-link
Sadness is a blessing – Lykke Li (meravigliosa lei, bellissimo il video, la canzone e il testo) YT-link
Karmacoma – Massive Attacks YT-link (lo dice la parola stessa, e quella base…)
Liberi liberi – Vasco Rossi (un manifesto per la nostra generazione e l’insoddisfazione implicita che ci accompagna) YT-link
Cry me a river – Justin Timberlake (la più bella canzone mai scritta e videata per una lasciata), in reatlà non proprio tra le mie topen all-years, però onore al merito di provare a rilanciare Myspace al buon Timberlake.. YT-link
Buon anno a tutti!!

La truffa del finanziamento pubblico ai partiti

See on Scoop.itLG Post

La notizia dell’abolizione del finanziamento pubblico dei partiti è falsa: un articolo del sito La voce.

Luciano Giustini‘s insight:

La notizia dell’abolizione del finanziamento pubblico dei partiti è falsa.

  Roberto Perotti ha analizzato il decreto sull’abolizione del finanziamento pubblico ai partiti sul sito La voce.
  Con questa legge i partiti costeranno al contribuente da 30 a 60 milioni, poco meno di quanto costano ora. Il governo ha annunciato che il finanziamento ai partiti sarà abolito interamente a partire dal 2017. La realtà è ben diversa: i partiti continueranno a pesare sul contribuente, da 30 milioni a 60 milioni, poco meno di quanto costano ora. Il motivo è nascosto tra le pieghe della legge approvata dalla camera il 18 ottobre e riproposta nel decreto legge del governo del 13 dicembre.

See on www.internazionale.it