Il problema della dieta

Sto ingrassando, di nuovo. E’ che a pranzo ho già raggiunto il massimo delle calorie che dovrei ingurgitare in un giorno. Problema mica da poco: mancano ancora la cena, lo spuntino di mezzanotte (non rinuncio: non riesco a dormire se non ho inghiottito qualcosa di carboidratico prima dei dolci sogni) e chissà cos’altro.
Il mio metabolismo non m’aiuta. E’ di quelli sfigati: dopo le 17, e la sera, esattamente quando qualsiasi dietista dice “Lei non dovrebbe toccare cibo grasso o pane e pasta dopo quell’ora, sa?” lui si sveglia e inizia a reclamare: CIBO.
La mattina, esattamente quando qualsiasi dietista dice “Lei a quell’ora dovrebbe mangiare un mezzo pranzo, sa?” lui invece chiede solo qualche biscottino, schizzonoso, un the, una mela verde proprio se è in buona.
Per non parlare degli attacchi di FAME. Quelli che qualsiasi amico/amica conduttore/conduttrice con psicologo in studio dice “Quando c’è una carenza di affetti vengono questi attacchi di fame, sa?”
So tutto. Sappiamo tutto.
Eppure sono un po’ disperato. Devo dimagrire. Fare sport non mi aiuta, diciamo che accresce la consapevolezza che senza, ingrasserei molto di più.
In un sito ho letto che per perdere 5kg in 5 settimane dovrei ingurgitare 1872 kcal al giorno, così distribuite: 309 grammi di carboidrati, 75 grammi di proteine, 54 di grassi.
Sono moooolto lontano. .

Annunci

6 pensieri su “Il problema della dieta

  1. IC

    Egregio, provi con la dieta proteica: può ingozzarsi quanto vuole e a tutte le ore del giorno, ma non deve toccare i seguenti cibi: pane e simili, pasta, riso, patate, fagioli, ceci, dolci e tutto ciò che contiene zucchero. Sono consentiti in quantità illimitata carne, pesce, uova, formaggi e latticini, verdura, con uso di olio d’oliva. Per la frutta, solo mele, pere e arance. Perderà parecchi chili, non li riacquisterà più e soprattutto non soffrirà la fame :-)
    PS: ho letto solo ora che il déjà vu capita quando cambiano qualcosa. Ma continuo a non capire un’acca! :-D

  2. Luciano

    Egregia, le sembra semplice! Il pane non posso eliminarlo del tutto, quantomeno nella mattina, ma è di pasta che non ne parliamo neanche. Il piatto di spaghetti almeno ogni 2 o 3 giorni deve esserci nella mia dieta, siamo italiani che diamine! Eppoi come ben sanno i dietologi non è la pasta in sè a crear problema quanto il condimento!
    Patate, riso, fagioli, ceci ok.
    Ma i dolci……non ne posso fare a meno, tutto qui. Qualche volta solo, sia chiaro, ma il dolcetto mi serve come acqua per l’assetato: senza dolci io muoio. Dolcezze altre non ne vedo molte all’orizzonte, sicchè…ahimè… :-)

  3. Vittoria

    Per quanto riguarda la dieta, prova a distribuire “equamente” i carboidrati (non molti) tra colazione, pranzo e cena: io non li eliminerei del tutto. Mangia tanta verdura e.. in “bocca al lupo”…!!
    Per quanto riguarda il Déjàvu, chi di noi non ha visto quel film di cui c’è anche il due e il tre? Provate a indovinare … io avevo già notato la scritta precedente, tra le montagne … Giustini docet …

  4. AlfredHitchcock

    Senti secondo me bisogna fare sta dieta prendendola un po’ sul ridere. Se siamo troppo seri e ci facciamo prendere dall’angoscia è finita… Io ci sto provando Ciao

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...