Blog ke vai, lingua ke trovi

E’ meraviglioso. Queste sono due testimonianze di quanto siamo stati cretini noi a non accorgerci che la lingua italiana, questa povera bistrattata lingua, oramai non è che un lieto ricordo. Le nuove generazioni, mirabilmente astratte dal mondo che fu di poeti celeberrimi, oramai anche sui blog mostrano con candore che – kakkio, basta 1 c skriviamo trp.
Un esempio di sinistra e un esempio di destra di un (presunto) pariolino fascista che ha lasciato un commento, sono delle perle che non riesco a resistere dal propinarvi.

Paese ke vai… benzina ke trovi e mezzi ke t ritrovi

Mi kiedo come sia possibile. Sono ad Atene. La benzina ke ultimamente (sappiamo x?) è cara, è cara x noi come x gli ateniesi. Eppure qua i taxi iniziano la loro corsa facendo pagare 0,85 centesimi di euro. Sarò ignorante riguardo a tutte le norme ke regolano questo ambito, riguardo ai motivi storico-geopolitici, alle strategie economie intraprese dalle compagnie italiane ke fan sì ke a Milano la corsa base d1taxi sia d 3 euro ma nonostante la mia ignoranza riguardo tutto ciò, sento ke c?è qsa ke nn quadra. Nn è normale. Nn è affatto normale. E mi sento presa in giro. M?è già capitato d pagare molto poco il servizio taxi, ma ero alle isole Canarie e mi dicevo ?ok, sarà1cosa speciale ke capita solo qua, in1posto1po? particolare ed isolato?. Ma ad Atene!! Qui la benzina senza piombo costa 0,95 centesimi circa al litro contro la milanese 1,250 circa, a seconda del distributore da cui t rifornisci. Mi sono informata e basta dare 1okkiata al sito Sos Viaggiatori ke c si rende conto ke Milano, in quanto a tariffe Taxi è in assoluto la+cara dei capoluoghi italiani.
In qualunque modo io mi muova nella mia città mi sento presa in giro.
Mi sento presa in giro.
A PIEDI x le makkine parkeggiate sul marciapiede intorno alle quali vengono fatte delle vere e proprie olimpiadi d slalom acrobatico.
In AUTOMOBILE x gli ormai inevitabili ingorghi, e i parkeggi x cui devi prepararti psicologicamente a girare minimo 10 minuti e a pagare minimo 2 euro l?ora (senza contare il prezzo della benzina).
In BICICLETTA x? devi farti un?assicurazione sulla vita e farti benedire prima d metterti in viaggio x far2metri (tra makkine, pavè e rotaie se arrivi viva arrivi xlomeno1attimino psicofisicamente sconvolta).
In MOTORINO x? te ne tirano dietro tante ke pure lì devi farti1assicurazione, contro il malokkio xò.
I MEZZI PUBBLICI. Di SUXFICIE: bene, se arrivano dopo8minuti ke aspetti al gelo6fortunata, vanno nn a passo d?uomo ma+lenti ancora e il biglietto ke hai pagato la bellezza d1euro qnd 6salita all?andata nn è +valido x il ritorno anke se 6andata a lasciare1pacco in portineria dell?amica a 2km e mezzo da casa tua.
La METROPOLITANA: se ness1 s?è buttato sotto quel giorno è così zeppa ke se ad1certo punto t prude il naso 6fregata. Le braccia sono lungo i fianki. Inamovibili. Le opzioni son 2: o t tieni il prurito ed inizi a fare smorfie cercando d autograttarti con la lingua o col naso stesso e la gente intorno a te inizia a squadrarti, o kiedi aiuto alla tua amica ke è in condizioni peggiori d te poikè è rimasta con le braccia bloccate in alto invece ke lungo i fianki e nn può abbassarle.
E x finire appunto i TAXI i quali rimangono imbottigliati lo stesso come l?auto in mezzo al traffico, ma il sollievo d nn dover cercare parkeggio viene enormemente bilanciato dallo sconforto d dover pagare1piccola fortuna.
Nn esagero. Queste sono situazioni quotidiane.
Ma è Milano. E la amo lo stesso.
  allora io sono un pariolino è vero ma credo d essere un po diverso dai miei coetani perchè mi rendo conto che il mio è un mondo ristretto e superficiale ma c sto bene!!!
i miei genitori conosco tt i genitori dei miei amici perkè si conoscevano da piccoli perchè andavano al mare insieme avevano le ville vicine…e cose del genere…ma nn significa che i nostri genitori c usano per fare a gara tra chi è più ricco!!!io grazie a loro conosco montezemolo,i barilla,le sorelle fendi.giorgio armani,ho la macchinetta faccio parte di un circolo privato (l’aniene)l’estate passo le miei giornate in costa smeralda sul nostro yot e l’inverno vado a cortina…ma nn significa che il nostro è un mondo tutto rosa e fiori..perchè io posso giurarvi che certi che conosco io saranno i futuri izzo o ghira e questo non è normale…iniziano a essere violenti..presempio una volta stavo a una festa al gilda e c’era trp gente allora i butta fuori nn facevano piu entrare..e allora un gruppo d ragazzi sn messi a urlare davanti al butta fuori d colore”negro negro facci entrare”io sono rimasto scioccato!!io è vero sono fascista ma nn sono razzista e nn mi sognerei mai d esserlo..insomma tt questo per dirvi che il nostro nn è un bel mondo come sembra!!!è vero siamo ricchi e abbiamo tutto quello che vogliamo ma nelle nostre famiglie ci stanno0 dei problemi enormi…vabbè ciao!!!
Annunci

4 pensieri su “Blog ke vai, lingua ke trovi

  1. triste eh?
    Io ho qualche annetto, non troppi, ma non troppo pochi, sotto le feste ho incontrato una mia professoressa di lettere delle superiori. Dopo i convenevoli di rito, mi ha confessaro di essere terribilmente frustrata dal fatto che le ‘nuove generazioni’ di studenti facciano degli errori di sintassi e di grammatica di base dieci anni fa nemmeno in quinta elementare si facevano. Senza contare le “k”, “nn”, e via storpiando.
    C’è ben poco di cui rallegrarsi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...